SponsorWeek nr.23
SponsorWeek nr.23

Settimana Nr. 23 per #SponsorWeek, la nostra selezione settimanale di articoli fatta per darti spunti da usare subito nella tua ricerca di Sponsor.

Clicca qui per ricevere GRATUITAMENTE #SponsorWeek nella tua casella mail!

La mail viene spedita agli iscritti e poi, qui nel sito, pubblichiamo il nostro punto di vista su quelle stesse notizie.
Immagina come potrebbero sentirsi gli uffici marketing delle aziende a cui ti stai rivolgendo per la sponsorizzazione se gli proponessi alcune delle idee scritte qui sotto!

Nyx al Coachella Valley Music and Arts Festival

Nyx è un marchio dedicato al make-up di L’Oreal e, da sempre, ha impostato la sua strategia di comunicazione sui Social: secondo un’indagine di Blogmeter è il marchio più coinvolgente nel settore del Make-Up.
Non è un caso quindi che, per la sua partecipazione al Festival Statunitense, il reparto marketing si sia sbizzarrito per creare attivazioni marcatamente social per i partecipanti all’evento.

Secondo l’articolo di mffashion.com, durante i giorni del festival saranno presenti “beauty bar”, una zona “ritocco” per essere perfette nei selfie, una “fontana di glitter” che immagino verrà molto fotografata a condivisa sui social e installazioni instagrammabili – ça va sans dire. Inoltre il festival avrà, grazie alla presenza di Nyx e del suo approccio ai social il WiFi per tutta l’area e stazioni di ricarica per gli smartphone del pubblico… perchè rimanere senza batteria sarebbe un delitto.

Gli spunti

L’articolo è scritto dalla parte dello sponsor e non dell’organizzazione del Coachella Vallet Festival, quindi gli spunti, per questa volta, li fornisce il reparto marketing di Lyx.

1 • “Sfruttiamo al massimo il nostro approccio social. Anche meglio se riuscissimo ad estremizzarlo!”. Immagino si siano detti qualcosa di simile negli uffici di Lyx, prima di accettare di essere sponsor del Festival. Detto ciò, avranno avuto alcune idee e le avranno sottoposte all’organizzazione. Possiamo sapere solo quelle che sono state accettate ma è certo che l’organizzazione di Indio, California, deve aver dato un certo margine di movimento al proprio main sponsor.
Tu avvisi i tuoi sponsor che hanno la possibilità di fare cose che non sono scritte nella presentazione? Gli dici che se avessero esigenze particolari saresti disponibile a parlarne?
Glielo dici o aspetti che siano loro a farti delle proposte?

2 • Fai provare il prodotto. Il Festival ha come tema Arte e Musica, 2 campi dove il make-up ha sempre giocato un ruolo dominante. Nyx, in qualità di main sponsor avrà la possibilità di mostrare i suoi prodotti al pubblico e, grazie alla postazioni “ritocco” e Beauty Bar, anche di farlo provare.
La possibilità di far provare il prodotto al pubblico è una delle attivazioni che più interessano gli sponsor. Non è sempre possibile ma, quando lo è, proponi all’azienda a cui stai chiedendo la sponsorizzazione di far provare il loro prodotto al tuo pubblico e poi guarda come cambierà il loro atteggiamento nei tuoi confronti.
⚠⚠⚠ ATTENZIONE: devi proporre la possibilità di far provare il prodotto, non di darti un servizio.
Faccio un esempio: se a un produttore di vino proponi di darti il suo prodotto per abbeverare i tuoi ospiti non gli stai proponendo un’attivazione verso il tuo pubblico ma una sponsorizzazione tecnica a te.
Non è la stessa cosa e non ha lo stesso tipo di vantaggio per l’azienda.
NON CHIEDERE BENI, OFFRI VISIBILITÀ.

Nike punta sugli e-sport

Secondo esportsmag.it, la Nike sarà main sponsor del Campionato Cinese di League of Legends per i prossimi 4 anni.

La sponsorizzazione prevede che Nike fornisca abbigliamento e calzature a tutte le persone coinvolte nel torneo – squadre, allenatori, arbitri e staff. Per massimizzare l’investimento verrà creata una speciale linea di abbigliamento in vendita nei negozi Nike e online.
Per chiudere il cerchio, Nike creerà dei programmi di allenamento fisico collaborando proprio con team e giocatori del torneo.

Gli spunti

1 • Dare massima disponibilità. La sponsorizzazione di Nike al torneo cinese non riguarda solo il marchio piazzato qui e lì durante i giorni di gara ma è stato reso parte integrante della manifestazione. Nike ha di fatto acquistato il diritto di vestire tutte le persone coinvolte nel torneo costringendo gli spettatori a vedere il suo logo.
Per fare questo Nike dev’essere riuscita a convincere l’organizzazione ma, e questa è la parte da cui prendere spunto, l’organizzazione è stata disposta a farsi convincere. A volte non è solo questione di soldi. Ad esempio dovranno gestire la faccenda degli sponsor personali di giocatori e team. Sarà un problema? Forse ma, intanto, hanno chiuso un grande contratto di sponsorizzazione.

2 • Approfitta di tutti gli elementi della tua iniziativa. Non sappiamo se l’idea di programmi di allenamento fisico o la creazione di una linea di abbigliamento dedicata al torneo di League of Legends sia un’idea di Nike o degli organizzatori ma il risultato è che Nike le farà entrambe, aumentando il valore della sua sponsorizzazione.
E probabilmente si è trattato anche di un aumento di valore economico.
Quando pensi alla tua iniziativa pensa a tutte, ma proprio tutte, le possibilità che potresti offrire agli sponsor. Ricorda sempre che pubblico e partecipanti sono tuoi e sono esattamente ciò che lo sponsor vuole.
All’inizio può sembrare difficile ma è una sensazione che passerà presto.
Non mi credi?
Scrivi nei commenti a questo articolo per che tipo di iniziativa stai cercando sponsor e ti risponderò con qualche esempio.

Guarda ora questi video

Niente di speciale da Racconigi. Ma tu lo fai?

A Racconigi, in provincia di Cuneo, ha sede un’importante squadra di ciclismo femminile, la Racconigi Cycling Team.
Per riportare qualche dato dell’articolo di tuttobiciweb.it, nel 2018 la squadra ha avuto una Juniores arrivata 10^ ai campionati europei a cronometro e una ragazza della categoria “Allieve” campionessa Italiana di Mountain Bike.

Per dare il via ufficiale alla stagione che sta per cominciare il team ha organizzato una giornata evento. Organico schierato, maestranze, sponsor con i loro fotografi e stampa. Tutti invitati al Castello di Racconigi e poi a cena.
Nulla di speciale ma tanti organizzatori di eventi e iniziative spesso non organizzano queste giornate. Non so se è il tuo caso ma, in generale, radunare il più alto numero di persone interessate a un’iniziativa in un solo posto offre diversi vantaggi. Te li scrivo qui sotto.

Gli spunti

1 • Mostra la tua “potenza di fuoco”. Organizzare una giornata evento con maestranze, stampa e sponsor non è difficile. Si tratta di radunare le persone che hanno interesse in quello che fai e , una volta fatto, si renderanno conto che non sono sole. Avendoli tutti nello stesso posto per te sarà più facile far percepire il valore della tua organizzazione. Gli altri sponsor non saranno più solo marchi nel tuo sito.
Stampa e organi politici servono da contorno ma è chiaro che più ce ne sono più la tua idea acquisterà valore agli occhi degli sponsor.

2 • Potrebbe essere che agli sponsor piaccia quello che fai. Che ci tengano a mostrarsi insieme a te. che al loro pubblico piaccia il fatto che siate partner. Approfittane.
Organizzare una giornata evento ti permette di schierare l’intero organico societario e, con l’occasione, puoi dire allo sponsor di portarsi un paio di fotografi e video-maker. Lo scopo sarà documentare la giornata ad uso e consumo del LORO canali social e avere dei momenti dedicati a loro per fare scatti fotografici che verranno utilizzati per le LORO campagne pubblicitarie. Organizzare sessioni di shooting fotografico, inoltre apre la possibilità ad un’altro servizio da offrire allo sponsor dietro pagamento: sessioni video e fotografiche private nel caso in cui non volesse o non gli bastasse ciò che offri durante la giornata evento.

3 • Lancia i croccantini alla stampa. La stampa ha fame di notizie. Sempre di più. Il web e i social hanno ridotto il tempo medio di una notizia e i giornali hanno BISOGNO di pubblicare costantemente notizie sui loro siti per non perdere lettori. Chiunque dia notizie alla stampa è visto di buon occhio. Organizzando una giornata speciale, in cui inviti sponsor e politica la notizia è già confezionata.
Un’altra cosa che si sta diffondendo soprattutto nella stampa locale è che – nessuno me ne voglia – l’esigenza di avere un’elevata produzione di articolo favorisce la pubblicazione “con poche modifiche” dei comunicati stampa.
Dai ai giornalisti un articolo già pronto e loro ti saranno ancora più grati.
Guarda caso nell’articolo preparato da te ci sarà l’elenco degli sponsor presenti, un’informazione che, di per sé, non fa notizia ma che raramente viene tolta dal comunicato.

Unieuro scende in campo in Sicilia

Unieuro ha comprato una catena di negozi in Sicilia e per l’apertura dei negozi con il suo marchio ha deciso di essere sponsor per 2 giornate del Palermo.

La notizia arriva da blogsicilia.it e, dal nostro punto di vista, è interessante per almeno 2 motivi. Il video dell’amministratore delegato di Unieuro in calce all’articolo ne fornisce un terzo.

Gli spunti

1 • Esposizione pubblicitaria e target. Unieuro non aveva negozi in Sicilia e ora che ha comprato una catena, ha bisogno di far sapere alla popolazione che in quei negozi che già conoscevano potranno trovare le grandi promozioni che vedono negli Spot TV. Secondo le parole di Unieuro è bastato questo per accettare la proposta della dirigenza palermitana. Sponsorizzazione spontanea l’hanno definita. Essere sponsor della squadra del capoluogo, anche se solo per 2 giornate (per ora) metterà da subito il Logo Unieuro davanti ad un grande numero di persone mentre la campagna stampa collegata alla sponsorizzazione, fatta da ambo i lati, spiegherà le motivazioni.
Per fare notizia non mancheranno di sottolineare sia che l’arrivo il Sicilia di Unieuro non poterà a riduzioni di personale sia che sono previste aperture di nuovi negozi e quindi nuove assunzioni.

2 • La sponsorizzazione di giornata avvicina pubblico e sponsor.
Lo so che trovare sponsor che coprano il fabbisogno economico dell’intera iniziativa è l’obiettivo a cui puntare ma, quando non è possibile, creare dei mini-pacchetti può essere una buona strategia. I vantaggi sono:

  1. ingresso di liquidità
  2. semplicità di gestione
  3. creazione di una campagna stampa efficace
  4. facilità nella creazione di co-marketing e attivazioni
  5. risultati apprezzabili nel breve periodo
  6. possibilità di allungare la sponsorizzazione

Lo sponsor, grazie a una sponsorizzazione limitata nel tempo, potrà conoscerti e apprezzare il lavoro che fai e il pubblico che gli puoi offrire ma con un budget ridotto.
Tu crei dei mini pacchetti per convincere le aziende di quanto sia utile per loro essere tue sponsor?

3 • Probabilmente il tuo sponsor ha qualcosa da raccontare al tuo pubblico. Lasciaglielo fare.
Unieuro sarà sponsor di maglia del Palermo per 2 partite consecutive e per il match in casa, hanno pensato di organizzare delle attività collaterali allo stadio per “cominciare a raccontare la storia di Unieuro che arriva in Sicilia” (cit.). Lo spunto è duplice.
attività create per coinvolgere il pubblico e farlo avvicinare al nuovo marchio (Unieuro non aveva negozi in Sicilia).
lo story-telling come strumento di comunicazione.
Quando avvicini le aziende per chiedere la sponsorizzazione gli spieghi che insieme potreste trovare un modo per far conoscere davvero il loro marchio al tuo pubblico o ti limiti a dire: “Vi daremo grande visibilità!”

Dai un’occhiata a questo video.

Dal nostro canale YouTube

Siamo certi che, anche se la tua iniziativa è piccola, ha poco pubblico o budget limitato, tu possa prendere spunto da queste notizie e migliorare la tua ricerca di sponsor.


Ricorda, le aziende devono fare Business. Sempre!

KeySponsor

Se questi gli spunti non ti sembrano adatti al tuo caso, scrivilo nei commenti e ti daremo degli spunti più vicini ai tuoi bisogni.

Nella newsletter #SponsorWeek inseriamo una sezione speciale che abbiamo chiamato “Cosa fanno i BIG“. Non perché quelli qui sopra non siano grandi marchi o grandi eventi ma perché si parla di cifre monster, attivazioni costose, brand mondiali.

Dal momento che è bene imparare dai migliori ecco qui sotto lo spunto dai “Big Brand” di questa settimana.

Cosa fanno i BIG

Roger Federer macchina da soldi alimentata da classe e Sponsor

La rivista Forbes ha pubblicato uno studio su Roger Federer ripreso in Italia da Il sole 24 ore. Lo studio elenca i ricavi e i contratti di sponsorizzazione del tennista Svizzero.
Potrei mettere qui qualche numero ma perché toglierti l’emozione di leggerli tutti d’un fiato? → Leggi qui: ilsole24ore.com.

Dopo che avrai letto i numeri che riesce a sviluppare Federer commenta questo articolo per sapere perché per lui gli sponsor trovano milioni e, invece, tu fai fatica a farti dare 1.000 euro.


Vuoi raccontarci un tuo esempio personale?
Scrivilo nei commenti in fondo al post.


Cos’è #SponsorWeek

#SponsorWeek è la nostra selezione di notizie che possono aiutare te e il tuo staff a migliorare la Vostra ricerca di Sponsor, grazie agli spunti che contengono.
Questa #RevieWeek 😵 riporta solo alcuni degli spunti presenti nella newsletter.

Ogni settimana, grandi aziende e piccole iniziative affrontano il mondo delle sponsorizzazioni. C’è tanto da fare e da imparare.

Per ricevere #SponsorWeek gratuitamente ogni Domenica nella tua casella mail, compila il modulo qui sotto ▼


Hai delle domande?

Usa i commenti o clicca qui per chattare su Facebook Messenger.

Buona settimana e che tu possa avere sempre più sponsor, più velocemente e con budget più alti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *