Leggi i consigli che abbiamo dato a un marciatore che cerca sponsor per la sua attività sportiva.

Per il nostro approccio alla ricerca di sponsor, la mail che viene inviata alle aziende è molto importante. Essendo il 1* contatto che hanno con te è importante che sia fatta al meglio.

Qui sotto trovi il testo che un marciatore inviava alle aziende – nella casella gialla – e ancor più in basso i consigli che gli abbiamo dato per rendere la sua mail più adatta a richiedere sponsorizzazioni.

Il testo è riportato ESATTAMENTE come ci è arrivato, abbiamo tolto solo ciò che serviva per renderlo anonimo. In allegato c’era un PDF.

Salve mi presento Cognome Nome operaio nella. Vita marciatore per passione. Vi contatto per proporvi un mio progetto Nell ambito marcia. Nella mia richiesta di Sponsor allego la mia Brochure che spero vi delucidera sul mio modo di promuovere la vostra azienda e i suoi prodotti cordiali saluto Nome

Inviato dal mio dispositivo mobile Marca

La brochure in allegato aveva 4 pagine: 1) Copertina con foto e nome 2) 2 colonne di testo “Chi sono” Cosa faccio” con una foto di sfondo 3) Foto con colonna di testo “Cosa offro” 4) Foto con colonna “Contatti”

Ecco cosa gli abbiamo risposto:

Buongiorno Nome,
Ti scrivo per darti qualche idea per migliorare la tua mail di presentazione in modo da aumentare la possibilità che le aziende ti conoscano e decidano che sponsorizzarti potrebbe essere un buon affare per loro.

Le aziende difficilmente regalano soldi.
Tutti i giorni, invece, fanno investimenti.

La nostra idea è quella di trasformare una richiesta di finanziamento in una proposta di investimento. A te non cambia nulla (prendi comunque i soldi) ma per loro la differenza è ENORME.

VENIAMO ALLA TUA LETTERA

La prima cosa da controllare in una mail di richiesta di contatto è la punteggiatura. Sempre più spesso vediamo testi scritti con le tastiere del cellulare e quelle, purtroppo hanno l’autocorrezione e non evidenziano gli errori di battitura. Il risultato sono frasi sbagliate o sconclusionate. Fai molta attenzione.
(ad esempio: il . dopo “nella” chiude la frase e rende “Vita” maiuscolo)
Te lo dico perché errori banali nella lettera di presentazione dimostrano scarsa attenzione ai dettagli e pressapochismo.
Ti assicuro che a nessuna azienda piace lavorare con persone distratte e imprecise.

Operaio nella vita: puoi essere più preciso?
Quella che per te può sembrare un’informazione superflua nella mente del lettore, invece, genera un dubbio. Devi tentare di evitare i dubbi. Ogni dubbio che viene al tuo lettore è un passo che lo allontana dalla tua sponsorizzazione.
Inoltre, dal momento che ti stai presentando, sapere se sei un operaio edile o un operaio in catena di montaggio fa una certa differenza. Se sei operaio in catena di montaggio e non lo scrivi per paura che non ti prendano sul serio, gli hai fatto sorgere un dubbio e non ti prenderanno sul serio comune.

Ho visto il pieghevole che hai messo in allegato e non definirei la tua richiesta di sponsorizzazioni un progetto. Usare le parole sbagliate può confondere il lettore e un lettore confuso è un lettore distante.
Invece di PROGETTO scrivi proposta di marketing. Per te vogliono dire la stessa cosa ma loro capiranno che il tuo intento non è avere soldi per un progetto ma vendergli qualcosa che potrebbe tornare utile al loro marketing.

La frase “nella mia richiesta di sponsorizzazione” fa pensare che, da qualche parte ci sia una richiesta di sponsorizzazione. Invece c’è solo la mail con l’allegato. Ne uno ne l’altro “chiedono”. Informano ma non chiedono. 

Nella mail di presentazione è bene che venga scritto direttamente cosa vuoi, ancor prima dell’apertura dei file allegati.
Scrivi che cerchi sponsor, il budget minimo, le gare che andrai a fare e quando saranno.
Metti un po’ di carne al fuoco e non lasciare che sia il lettore a doversi immaginare tutto.
Grazie al file in allegato, che aprirà solo se il testo della mail lo avrà convinto, gli darai altre informazioni, vedrà le foto e si convincerà ancora di più che ciò che stai proponendo potrebbe tornargli utile.

Bella la frase sui prodotti ma, di preciso, come riusciresti a promuovere i prodotti di un’azienda? Se hai delle idee (social e stampa) scrivile perché faranno sicuramente piacere a chi leggerà la tua mail.
Se, invece, lo hai scritto solo per allungare il testo… toglilo.

L’oggetto della mail.
Quando scrivi l’oggetto della mail evita frasi che includano la parola offerta, proposta, sponsor o sponsorizzazione o pubblicità.
Cerca piuttosto un oggetto di 6/8 parole che possa incuriosire la persona che riceverà la mail e la spinga ad aprirla.
Purtroppo le mail cestinate dai destinatari dopo aver letto solo l’oggetto sono tantissime. A maggior ragione se il destinatario è una mail aziendale generica come info@ o marketing@ e la persona che le legge prima di smistarle è stata istruita per passare ai superiori solo le mail considerate “valide”.

La chiusura.
Nella tua mail, non c’è. Non c’è nemmeno un numero di telefono o il link ad una pagina Facebook.
Oltre ai dati di contatto, alla fine della mail ti consiglio di avvisare che chiamerai l’azienda dopo qualche giorno per avere una risposta.
Questo passaggio serve a stimolare una serie di reazioni sia nella prima persona che leggerà il messaggio sia nel reale destinatario: sapere di “poter essere interrogati” li metterà nella condizione di “voler essere preparati” e quindi leggeranno con più attenzione la mail e l’allegato.
È un trucchetto psicologico e non dipende da questo il successo dell’intera ricerca di sponsor ma è un altro tassello del mosaico.


Dai un’occhiata a questo video.

Dal nostro canale YouTube

Come sono le tue mail di presentazione?

Ti ho fatto leggere questa mail perché tu possa capire cosa puoi migliorare nella tua presentazione per renderla più completa e in gradi di conquistare nuovi sponsor.
Tutti gli aggiustamenti li dovrai fare una volta sola, poi avrai una presentazione sempre completa e farai Copia → Incolla del contenuto della mail per gli invii successivi.

La soluzione perfetta per l’invio di mail è quella di usare uno strumento di mail marketing professionale come Mailchimp, Sender o Active Campaign. Usando questi strumenti potrai personalizzare il nome del destinatario o dell’ufficio, il nome dell’azienda e anche mettere un riferimento al loro prodotto o servizio.

Modificando questi dettagli farai capire al tuo lettore che quella che ha davanti non è una mail uguale ad altre 1.000 ma che è stata scritta proprio per lui. E questa cosa piace molto.

Per completezza elenco alcuni dei Nostri servizi Premium:

Scriviamo la tua lettera di presentazione: Tutte le parti di una mail sono importanti per raggiungere il risultato: l’oggetto, il testo, la formattazione, le immagini e tutte le informazioni inserite nel testo e nella firma.
Noi cureremo questi aspetti per fare in modo che la tua lettera abbia un aspetto professionale e conquisti i reparti Marketing delle aziende a cui la spedirai.
https://gum.co/KS-lettera

Una pagina web dedicata alla tua iniziativa: creiamo una pagina web all’interno del nostro sito che permetta di dire alle aziende chi sei, cosa stai facendo, perché è importante quello che fai e tutte le altre informazioni utili ad abbassare le difese e far percepire l’importanza che può avere per loro essere Tuoi sponsor o partner.
keysponsor.it/prodotto/iniziativa-su-keysponsor

Invio professionale di e-mail: l’invio professionale consiste nella possibilità di avere, per ogni mail inviata, le statistiche di ricezione, apertura e click sui link contenuti nella mail. Questa soluzione si differenzia dall’invio tradizionale anche per la possibilità di personalizzare i messaggi dando la sensazione al destinatario di aver ricevuto una mail personale.
Il servizio da noi offerto invia un minimo di 2 mail agli indirizzi mail che ci fornirai.
keysponsor.it/prodotto/invio-mail-a-nome-iniziativa

Video-Corso “Come trovare Sponsor”: negli anni abbiamo già aiutato più di 400 iniziative e i nostro consigli hanno fatto raccogliere 3.000.000 di euro. Ora abbiamo raccolto tutta l’esperienza fatta e l’abbiamo concentrata in un corso 11 lezioni (+ 2 BONUS). Il nostro è un metodo funziona anche se hai poco tempo o nessuna esperienza.
https://gumroad.com/l/corso-online-come-trovare-sponsor


Ti auguro una buon lavoro e che la tua ricerca ti possa portare sempre più sponsor, più velocemente e con budget più alti.

A disposizione per ogni chiarimento, anche via chat su MessengerWhatsApp.

Se hai delle domande, non esitare e farcele, puoi anche usare i commenti qui sotto. 


*: Quando è possibile consigliamo di telefonare all’azienda prima di mandare la mail di presentazione dell’iniziativa. In questo modo potrai chiedere del reparto marketing e avere l’indirizzo mail corretto a cui inviare il tuo messaggio.
Se lo avrai fatto la mail sarà il 2° contatto che avranno avuto con te. 🤷😮
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *