Consigli per trovare sponsor dati a uno skiroller che vuole tentare l’impresa

Uno scambio di messaggi su Messenger che ti farà capire come cominciare la tua ricerca di sponsor e quali sono le cose che le aziende cercano davvero.

Indice

Uno scambio di messaggi su Messenger che ti farà capire come cominciare la tua ricerca di sponsor e quali sono le cose che le aziende cercano davvero.

Per il nostro approccio alla ricerca di sponsor, le fasi iniziali sono molto importante perché servono per capire cosa puoi offrire e a chi puoi offrirlo.

Skiroller:
Ho 54 anni e non ho molto tempo x la mia iniziativa. Ho avuto una vita non facile, tutto sommato, ma sono sempre riuscito ad andare avanti. Oggi vorrei proporre una traversata, dalla Puglia alla Valle d’Aosta con gli skiroll. Vorrei, con questa impresa, mandare un messaggio a tutte le persone che hanno delle difficoltà: “Bisogna mettersi sopra e spingere per raggiungere gli obiettivi e superare le difficoltà”. Sono pronto a partire e poi posso fare tutte le pubblicità durante la sfida.

Nel suo testo non c’è una vera richiesta: non ha chiesto aiuto per migliorare la sua ricerca di sponsor e non ha accennato ai suoi costi. Ha solo detto che vorrebbe attraversare l’italia. Ma c’è uno spiraglio. Ha detto che durante il viaggio potrà fare pubblicità.

La preparazione da fare prima cominciare una ricerca di sponsor

Keysponsor:
Ha già fatto un conto di quanti soldi dovrebbe avere per poter compiere la sua impresa?

Sapere di quanti soldi avrai bisogno per poter realizzare la tua idea serve per poter fare una richiesta economica corretta. Per una ricerca di sponsor efficiente dovrai preparare un “Piano Sponsor”: si tratta di un elenco delle cose che potrai fare affiancato alla cifra che chiedi per ognuna delle attività che proponi e quindi, per poterlo fare, devi sapere di quanti soldi avrai bisogno.

Skiroller:
Non ho fatto i conti economici. Mi aiuti a saperne di più.

Keysponsor:
Da Lecce ad Aosta sono circa 1.400 Km: vedi mappa

Facendo 100Km al giorno, con qualche giorno di riposo, ci vorrebbero circa 20 giorni di viaggio.
Per mangiare e dormire servono tra i 2.000 e i 3.000 euro.
Circa un migliaio per l’attrezzatura (skiroll adeguati, computer e telefono per documentare il viaggio e aggiornare gli sponsor e un po’ di altre cose che possono servire in viaggio).
Un migliaio di euro di extra/imprevisti.
Diciamo che, tagliando qualche spesa, le servono almeno 4.000 euro.


Di più se ha bisogno di un po’ di palestra per allenarsi, vorrà andare a mangiare e dormire in locali e alberghi non economici e vorrà o dovrà fare delle pause più lunghe durante l’impresa.

Di meno se farà più di 100 Km al giorno, mangerà panini e dormirà in tenda.
Ma queste sono scelte che deve fare lei.

Certo, mangiare e dormire bene sarà importante per riuscire nell’impresa, così come avere attrezzatura affidabile a cui, durante il percorso, potrebbe servire della manutenzione o anche di essere sostituita.
Valuti con attenzione.

Come gestire la parte economica

Come vedi il calcolo delle spese deve tenere conto di molti aspetti. Che succederebbe se, a metà dell’impresa finissero i soldi e non si potesse continuare? In un viaggio di 3 settimane ci possono essere diversi imprevisti, ed è bene tenerne conto, ma devi tenere conto di eventi inaspettati per ogni tipo di iniziativa tu stia organizzando.

Avere un’idea abbastanza precisa dei costi, poi, ti permetterà di capire con chiarezza quanto chiedere alle aziende sponsor.

Skiroller:
Non mi servono hotel di lusso basta essere tranquillo: è una sfida non una vacanza.
Non ho bisogno di palestra, ma non saprei dire adesso quanti chilometri riuscirò a fare ogni giorno.
E poi in Italia ci sono tanti lidi e tanti campeggi in cui potrò fare una doccia e dormire. Poi due spaghetti li posso fare io, senza ristorante

Nel momento in cui si cercano veri sponsor, non benefattori o amici generosi, è bene dimostrare di avere un progetto chiaro. “Non mi serve allenamento” e “Non so quanti chilometri riuscirò a fare” non sono messaggi rassicuranti. Pensa sempre che loro dovrebbero fidarti di te e delle tue capacità al punto da darti dei soldi affinche tu possa realizzare il tuo progetto e loro, possano trarre dei benefici affiancando il loro marchio a te e a ciò che fai.

Maggiore sarà il livello di professionalità che dimostrerai maggiori saranno le possibilità che ti stiano ad ascoltare.

Keysponsor:
Diciamo che la sfida di attraversare l’italia in skiroller non è molto interessante per le aziende. È bello che lei lo voglia fare ma senza un progetto dettagliato sarà difficile convincere delle aziende ad essere sponsor. Mi spiace. Potrebbe però trovare dei donatori: amici e conoscenti potrebbero fare una colletta per darle i soldi necessari per affrontare la sua sfida.

Per essere chiaro fino in fondo ho aggiunto:

Keysponsor:
Ah, per progetto dettagliato, intendo un progetto che abbia almeno:

  • Una data e un luogo di partenza precisi per poter fare una festa alla partenza
  • Un programma su quanta strada verrà fatta giorno dopo giorno e tutte le tappe che verranno fatte
  • Un “Piano Sponsor” che indichi con precisione dove verranno messi i marchi delle aziende e in che modo gli verrà data visibilità
  • Un piano dei costi per essere certi che non vengano chiesti molti più soldi di quelli realmente necessari
  • Un progetto di beneficenza a cui verranno dati i soldi raccolti grazie alla sfida

Senza queste cose sarà difficile trovare VERI sponsor..

È ora di parlare del pubblico che puoi dare agli sponsor

Per ottenere sponsor, oltre al desiderio, però, serve anche un pubblico.
Le aziende investono moltissimi soldi in sponsorizzaizoni, ma lo fanno verso iniziative che dimostrano di poter dare un valore alle aziende: visibilità, riconoscibilità, interazione con il prodotto, dati del pubblico o delle attivazioni.

… e il nostro cliente, infatti affronta questo problema e lo affronta così.

Skiroller:
Io parto con la mia non esperienza e voglio dare un messaggio forte a tutti: un uomo di 54 anni, malato, che attraversa l’Italia con degli skiroll, non dà un messaggio importante?
Secondo lei non attirerà molti curiosi che vorranno sapere se riuscirò nell’impresa?
Sono sicuri che avrò tanto publico per la curiosità che possa accadermi qualcosa di brutto, hahahaaa, ma non accdra. Ho già avuto un percorso di vita molto pesante e questa, in confronto, per quanto possa essere dura, e solo una passeggiata. Poi si ricordi che stiamo mettendo in ballo tutta Italia: il publico sarà ampio.

Che te ne pare?
Pensi che sia una proposta credibile? Che verrà compresa dalle aziende? E quanto potrebbe essere valutata economicamente?

Come inserire la beneficenza in una ricerca di sponsor

Skiroller:
Per quanto riguarda la beneficenza, come pensa che potrei fare?

La beneficenza, fatta sempre con il massimo dell’etica, aspetto, è sempre utile per una ricerca di sponsor. A qualunque livello. Collegare delle attivazioni per buona causa è un ottimo modo per ridurre la diffidenza e aumentare il budget.

In questo caso il nostro atleta potrebbe includere uno o due progetti benefici all’interno della presentazione alle aziende e poi, in ogni tappa del viaggio potrebbe raccogliere fondi per gli enti benefivi a cui ha deciso di legarsi.

Dal momento che si tratta di un viaggio che attraverserà l’italia, sarebbe meglio scegliere enti che abbiano un richiamo nazionale e non piccole fondazioni locali. Se la tua iniziativa si svolge in un territorio più ristratto, invece, potrebbe essere meglio scegliere enti locali a cui fare beneficienza.

In tutti i casi prendi contatto con la dirigenza degli enti benefici a cui vuoi dare una mano, fatti dire quali sono i progetti che stanno lanciando e provate a creare qualcosa insieme.

L’aspetto della beneficienza è molto delicato e lo è ancor di più quando si parla di sponsorizzazioni, quindi lo ridico: pernsa alla beneficienza, ma sempre con il massimo dell’etica.

Skiroller:
Quella che voglio fare è una sfida personale, però ci terrei veramente a raccolgiere dei fondi per la ricerca: sono guarito da un tumore e quindi ho vissuto sulla mia pelle l’esperienza della malattia, e ora voglio aiutare.

Questo è lo spirito giusto. Bene!

Qui trovi il nostro articolo 9+1 Attivazioni per ottenere più soldi dalle aziende sponsor e qui il video Le 9 attivazioni da proporre agli sponsor, in qui vengono spiegate una ad una.

Le sponsorizzazioni migliori sono quelle che permettono allo sponsor di essere notato.
Essere presenti con il Logo non basta più.
Le aziende lo sanno e vogliono che insieme alla sponsorizzazione ci sia qualcosa di nuovo, diverso, inatteso. Qualcosa che gli permetta di farsi notare dal tuo pubblico: le idee migliori sono quelle che prevedono l’attivazione dello sponsor oppure del pubblico nei confronti dello sponsor.”

da “9+1 attivazioni per ottenere più soldi dalle aziende sponsor”

La tua iniziativa deve dimostrarsi affidabile. E tu con lei.

Durante lo scambio di messaggi, scrive questo:

Skiroller:
Io non posso pagare completamente i costi dell’impresa, ma non voglio nemmeno chiedere soldi ad amici o parenti.

Anche se è più che meritevole il non voler chiedere un aiuto economico ad amici e parenti, per una sfida in solitaria come questa è il caso di fare un altro paio di considerazioni:

  1. Il budget non è altissimo e, visti i tagli previsti dal nostro cliente, diventa quasi basso. Con qualche sacrificio potrebbe non essere necerio avere degli sponsor per poter partire.
  2. Se l’avventura viene proposta alle aziende come “impresa in solitaria” è bene dimostrare all’azienda che il fatto che sia “in solitaria” è una scelta. Poter dimostrare di avere amici, parenti e conoscenti che credono nella persona che sta proponendo loro l’idea, abbasserebbe le difese.
  3. Se non ri riesce ad ottenere un sostegno economico dalla propria famiglia, cosa potrebbe pensare un azienda del valore e delel qualità della persona che hanno davanti?

Soprattutto nel caso delle piccole iniziative il supporto economico da parte di amici e parenti è importante per dimostrare alle aziende che si è e si sarà in grado di fare ciò che si promette.

Cosa potremmo fare insieme per la tua ricerca di sponsor

Ti assicuro che trovare aziende che abbiano interesse a essere tue sponsor e massimizzare il guadagno è possibile, anche se non hai esperienza o se non conosci nessuno che ti possa presentare alle aziende. E lo potrai fare in completa autonomia.

Le sponsorizzazioni sono un accordo in cui un’azienda paga per associare il proprio marchio alla tua iniziativa. In cambio, però, vorranno qualche tipo di esclusiva o accesso a opportunità pubblicitarie che tu potrai offrirgli.

Ci sono molte forme di sponsorizzazioni disponibili e lui, nella fase di preparazione della richiesta, deve considerarne il più possibile. E dovresti farlo anche tu.

Sponsorizzazioni possibili:

  • sponsorizzazioni di spazi sull’abbigliamento, sia in viaggio che durante le soste.
  • sponsorizzazioni sull’attrezzatura con adesivi e stampe più o meno grandi e più o meno messi in mostra
  • sponsorizzazioni di spazi online, soprattutto sui social: per un impresa come questa, nell’estate del 2024, Facebook, Instagram, TikTok e Youtube sono indispensabili, ma non dimenticare il sito, e la newsletter
  • partecipazioni ad eventi. E questa si può giocare in 2 modi:
    • partecipare agli eventi degli sponsor per raccontare l’impresa
    • partecipare agli eventi che si incontreranno lungo il viaggio per aumentare la riconoscibilità dell’impresa e degli sponsor che la sostengono
  • possibilità di essere testimonial dell’azienda o di alcune linee di prodotto
  • esclusive da concordare

Una delle cose più importanti da fare quando si cerca la sponsorizzazione è creare una lista completa di opportunità di sponsorizzazione. Questo può sembrare ovvio, ma senza una lista dettagliata la tua proposta sembrerà una richiesta di benevolenza, invece che una seria proposta di investimento.

Inoltre, un elenco completo ti consentirà di sviluppare quel “Piano Sponsor” di cui si parlava un po’ più in alto e di poterlo adattare alle tue esigenze e a quelle delle aziende sponsor.

Non sottovalutare l’importanza di questa fase.
Offrire molte possibilità di sponsorizzazione ti farà aumentare le possibilità di avere una proposta che conquisti le aziende e i loro budget. Potrà fare la differenza tra avere un accordo di sponsorizzazione mediocre o uno eccellente.

Come trovare le opportunità di sponsorizzazione

Una delle prime cose da fare per trovare opportunità di sponsorizzazione è cercare aziende del tuo territorio che siano già sponsor di associazioni, gruppi sportivi o culturali. Meglio se di iniziative che attirino un pubblico simile al tuo.
Cercare queste aziende ti darà un’idea del tipo di realtà imprenditoriali potrebbero essere interessate a sponsorizzare anche la tua iniziativa… fai attenzione:

  1. Sono già sponsor?
    Se sponsorizzano loro, potrebbero sponsorizzare anche te, dal momento che potete contare su un pubblico simile
  2. Sono concorrenti di quelli che sono sponsor?
    Se i loro concorrenti sponsorizzano altre iniziative, potrebbero sponsorizzare te, dal momento che potete contare su un pubblico simile

Quando ti troverai a fare l’elenco delle aziende che possano essere interessate al tuo pubblico ricorda, che l’elenco non dovrà essere limitato alle aziende che producono materiale per il tuo sport o ai negozi che li vendono, ma puoi pensare anche ad altri tipi di aziende.
Concentrati sul tipo di pubblico che puoi raggiungere e che a loro potrebbe interessare.

Queste aziende possono essere interessate a sponsorizzare la tua scuola in cambio di pubblicità o per promuovere i loro servizi e prodotti.

Come massimizzare il guadagno derivante dalle sponsorizzazioni

Ora che hai creato la lista di opportunità di sponsorizzazione che puoi offrire, il tuo pubblico e le aziende cui potresti interessare, ecco alcuni consigli per massimizzare i guadagni.

  • Crea dei pacchetti che comprendano diverse azioni della tua lista e dagli un prezzo.
  • Permetti di avere offerte personalizzate per gli sponsor che non vorranno usufruire dei bundle.
  • Promuovi i tuoi eventi o la tua scuola attraverso ogni azione di marketing che ti venga in mente.

Ma c’è di più. Per massimizzare il potenziale di guadagno, dovrai fare un po’ di ricerca sui tuoi potenziali sponsor, sia prima prima di prendere contatto con loro, che durante la trattativa:

  • Scopri i loro valori e trova il modo di dimostrargli che sono anche i tuoi
  • Scopri i loro obiettivi di marketing e fagli notare come potresti davvero aiutarli a raggiungerli
  • Scopri cosa ti differenzia dalle altre iniziative che gli hanno già chiesto una sponsorizzazione (che l’abbiano fatta oppure no)

Ricorda, non si tratta solo di quanto denaro dovranno spendere o di quanto tu ne potrai guadagnare.
Una ricerca di sponsor efficace è uno scambio che permette a te di avere più soldi per far crescere la tua iniziativa, ma permette anche di aiutare le aziende sponsor a raggiungere i loro obiettivi di marketing.

Come promuovere la tua ricerca di sponsor

Lo fanno in pochissimi, e questo ti metterà in posizione di sicuro vantaggio rispetto alle altre iniziative: fai pubblicità alla tua ricerca di sponsor.

Un tempo le ricerche di sponsor venivano fatte in sordina perché troppo spesso nascondevano delle pratiche poco chiare. Oggi non è più così e le ricerche di sponsor hanno e devono avere tutta la dignità delle altre offerte commerciali.

Tu, con la tua iniziativa offri degli spazi pubblicitari e quindi sei un’attività comemrciale che, come tale ha dei vantaggi a farsi pubblictà.

Fai sapere al mondo che stai cercando sponsor e mostra chiaramente cosa offri. Noi, per aiutarti in questo, abbiamo il servizio Ambassador: ti farai conoscere dalle aziende, riducendo i tempi per la chiusura dei contratti di sponsorizzazione.

Tu, in generale, promuovi la tua iniziativa e falla conoscere in più possibile. Grazie alla pubblicità avrai un duplice vantaggio: raggiungendo un numero più ampio di persone potrai avere più contatti e fare in modo che la tua iniziativa sia già conosciuta dai manager aziendali quando li contatterai per la sponsorizzazione.

Ci sono forme pubblicitarie anche molto economiche, quindi non perdere questa opportunità!

Se hai bisogno di una mano per organizzare la tua pubblicità o per la grafica, puoi chiedere una nostra consulenza: Servizi a richiesta.

Conclusione

Ottenere sponsor può essere difficile, ma con la giusta strategia puoi raggiungere i tuoi obiettivi.

Ricapitolando:

  • non cercare solo fondi, ma offri un investimento concreto
  • crea offerte personalizzate per le aziende e sii pronto a rispondere alle loro richieste
  • crea un elenco dettagliato delle possibilità
  • promuovi la tua scuola attraverso la pubblicità

Segui questi passaggi e sarai ad un passo dal chiudere diversi contratti di sponsorizzazione.

I servizi a pagamento di KeySponsor.it

Servizi personalizzati che richiedono l’intervento di personale qualificato.

Scriviamo la lettera di presentazione: tutte le parti di una mail sono importanti per raggiungere il risultato: l’oggetto, il testo, la formattazione, le immagini. Così come tutte le informazioni inserite nel testo e nella firma.
Noi cureremo questi aspetti per fare in modo che la lettera abbia un aspetto professionale e conquisti i reparti Marketing delle aziende a cui verrà spedita.
• https://gum.co/KS-lettera (120 Euro)

Servizio Ambassador: faremo conoscere la tua iniziativa alle aziende che potrebbero essere interessate a sponsorizzarti. Con il nostro servizio di Ambassador ti farai conoscere dalle aziende, riducendo i tempi per la chiusura dei contratti di sponsorizzazione. Saremo noi a portare il tuo messaggio alle aziende, presenteremo la tua iniziativa alle persone giuste e tu dovrai solo chiudere il contratto.
https://gum.co/ambassador (160 Euro)

Un sito internet specifico per l’iniziativa: i principi sono gli stessi della pagina web, ma con la possibilità di organizzare grafiche, foto e testi in modo più personale e su un sito di proprietà Tutti i siti che realizziamo sono ottimizzati per essere usufruiti in modo ottimale sia da PC che da smartphone.
• https://gum.co/sitoKS (2.000 Euro in 4 rate)

Servizi EXTRA: può capitare che per la ricerca di sponsor lei abbia bisogno di qualcos’altro: strategia, grafica diverse da quelle previste, consulenza tecnica o formazione specifica per i social o sulla vendita. il nostro personale è a sua disposizione per aiutarla a fare tutto ciò che serve a migliorare la sua ricerca di sponsor e il modo in cui si presenta.
Il sistema funziona in base a un preventivo e all’acquisto di gettoni-lavoro. 
https://gum.co/KS-gettone (da 40 auro)

Consulenza Telefonica: per ricevere consulenza per la tua ricerca di sponsor, puoi acquistare il tuo appuntamento telefonico qui sotto. Subito dopo l’acquisto riceverai una mail con le istruzioni per prenotare il giorno e l’ora che ti saranno più comodi e le istruzioni per farci avere le informazioni utili per preparare la consulenza e renderla da subito efficace. Il programma prevede telefonate da 45 minuti
https://gum.co/KS-telefonata (100 Euro)

Se hai delle domande o vuoi raccontarci la tua esperienza, non esitare e usa il box commenti che trovi qui sotto. 

Buona giornata e ti auguro che tu riesca presto ad avere più sponsor, più velocemente e con budget più alti.

PODCAST

Audio che spiegano come trovare sponsor in modo efficiente.
Tanti consigli e tecniche testati sul campo che hanno già aiutato migliaia di iniziative a trovare più sponsor, più velocemente e con budget più alti.

Ascolta gratis e registrati per non perdere le prossime puntate.

Qui sotto l’ultima registrazione.

Trovi “Come trovare Sponsor” su:

Condividi questo articolo
Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare:

Come puoi riprendere una trattativa che si è fermata
Case Study

Come riaprire una trattativa con le aziende

Nelle aziende ci sono diverse persone coinvolte nelle decisioni e questo può bloccare la tua trattativa. Ecco come puoi riaprire una trattativa in modo rapido ed efficace. Con un esempio pratico. Stai cercando sponsor e, con molta probabilità, hai fatto

Leggi l'articolo »
Condividi questo articolo
Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Telegram